Tags

, , , , , , , , , , ,

photo Museo Civico Asolo

photo Museo Civico Asolo

Nella zona settentrionale della provincia di Treviso, la’ dove la pianura veneta lascia spazio ai primi rilievi, proprio su una di queste colline sorge uno dei Borghi piu’ Belli d’Italia, Asolo. La sua storia viene raccolta ed esposta presso il Museo Civico di Asolo, il quale e’ suddiviso in sezioni, al fine di presentare in maniera approfondita cio’ che ha influenzato e caratterizzato maggiormente lo sviluppo, la notorieta’ ed il fascino di questo borgo che puo’ vantare il fregio di Citta’ sin dal 1931.

Cinque sono le sezioni in questione, partendo dall’Archeologia con resti e reperti a testimonianza dell’epoca romana, si passa alla Pinacoteca con numerosi dipinti donati alla citta’ dall’800 in poi, ed una sala dedicata interamente Canova. Arriviamo al Tesoro della Cattedrale in quanto Asolo fino al 969 era sede episcopale, passando successivamente al vescovado di Treviso. La sezione Caterina Cornaro raccoglie oggetti, documenti e dipinti di colei che fu Regina di Cipro, e trasferitasi ad Asolo nel 1489 porto’ con se un seguito di letterati, artisti e poeti, tanto da contribuire notevolmente allo sviluppo di un periodo di notevole splendore per Asolo. Nell’ultima sezione del Museo invece trova spazio una zona dedicata all’attrice Eleonora Duse ed in parte a D’Annunzio ed al poeta inglese Robert Browning.

Partendo quindi dal Museo Civico potete comprendere come e perche’ la Citta’ di Asolo sia cosi’ importante per il territorio, scovando la ragione per cui molti personaggi illustri italiani e stranieri come Freya Stark, Stravinsky, Hemingway e Carlo Scarpa per citarne alcuni, la scegliessero come dimora, luogo di rifugio o meditazione.

Infine poco distante dal Museo, con una breve passeggiata potete raggiungere il Monte Ricco sul quale si erge imponente la Rocca di Asolo, la fortezza dalla quale possiamo ammirare i “100 orizzonti” della citta’, come affermo’ il Carducci.

link: http://www.asolo.it/ITA/index.php

link: http://www.asolo.it/museo/

email: info@akelon.it

In the northern area of the Treviso province, where the Venetian plains give way to the first hills, right on one of these hills sits one of the “Borghi piu’ Belli d’Italia” (most beautiful villages in Italy), Asolo. Its history is collected and exhibited at the Museum of Asolo, which is divided into sections, in order to present in depth what has influenced and characterized the development, fame and charm of this village that can boast the frieze of City (Citta’) since 1931.

Five are the sections in question, starting with Archeology, with remains and artifacts testifying the Roman era, and the Gallery, with numerous paintings donated to the city since the ‘800, including a room dedicated entirely to Canova. We then get to the Cathedral’s Treasure, as Asolo until 969 hosted an episcopate, later moved to Treviso. The section dedicated to Caterina Cornaro collects objects, documents and paintings of the Queen of Cyprus, who in 1489 moved to Asolo, bringing with her an entourage of writers, artists and poets and thus greatly contributing to the period of greatest splendor of Asolo. The last section of the Museum is dedicated to the actress Eleonora Duse and partly to D’Annunzio and the English poet Robert Browning.

Starting then from the Museum you can understand how and why the City of Asolo is so important to the area, finding the reason why many notable Italians and foreigners such as Freya Stark, Stravinsky, Hemingway and Carlo Scarpa to name a few, chose it as a dwelling or a place for meditation.

Finally, not far from the Museum, a short walk leads you to the Monte Ricco on which stands the imposing Rocca of Asolo, the fortress from which we can admire the “100 horizons” of the city, as said by the Carducci.

photo Museo Civico Asolo

photo Museo Civico Asolo

photo Museo Civico Asolo

photo Museo Civico Asolo

photo Museo Civico Asolo

photo Museo Civico Asolo

Advertisements